Locanda Severino
Caggiano (SA)




Ristorante

Elegante ed accogliente. Pochi tavoli in una storica sala da pranzo. Un'esperienza unica.
Una cucina che affonda le radici nel territorio e nella tradizione, rivisitata con eleganza e capacità di ricerca. Un viaggio tra i sapori di questa terra.

Albergo

Otto camere su due livelli, tutte diverse tra loro, arredate nello stile dell'epoca, con mobili di legno massello e vista incantevole.

Chef

Lucano, classe 1970 già chef dell' Antica Osteria Marconi di Potenza, guida la brigata di Locanda Severino dal 2018.
Giuseppe Misuriello
Si avvicina al mondo della ristorazione occupandosi di sala e cantina, per poi seguire la sua passione che lo porterà dal 2013 a dirigere la cucina dell' Antica Osteria Marconi.

Si fa interprete di una cucina di territorio, libera però da vincoli, che spazia per tecniche ed ingredienti utilizzati in panorami più ampi.

Pastry Chef

Farmacista, creativo e appassionato di pasticceria.
Tim Ricci
Entra nel mondo della ristorazione al fianco dell’amico Frank Rizzuti al momento dell’apertura del suo nuovo ristorante Cucina del Sud a Potenza, collaborazione che culmina con il conseguimento della stella Michelin nel 2013 poco prima della prematura scomparsa dello chef potentino.

A questa esperienza seguono una serie di corsi e di occasioni di perfezionamento con i più quotati pasticceri a livello internazionale, prima di re-indossare ancora la giacca bianca al fianco questa volta dello chef Giuseppe Misuriello nella nuova Locanda Severino.
Come raggiungere Caggiano
In auto
Il Comune di Caggiano dista 122 Km da Napoli e può essere raggiunto via autostrada, percorrendo la Salerno-Reggio Calabria e uscendo a Polla,  oppure seguendo la Strada Statale n. 19-ter, raggiungendo il  km 75 da Salerno.

In treno
Via Ferrovie dello Stato, sulla linea Battipaglia-Lagonegro con l'autobus del servizio sostitutivo, scendendo alla stazione di Polla.

In aereo
L'aeroporto più vicino è Napoli-Capodichino.
Locanda Severino a Caggiano riapre con la solida cucina di territorio.

Locanda Severino ha riaperto. Franco e Milena Pucciarelli, i proprietari che dieci anni fa diedero inizio a questa avventura che ha portato al riconoscimento della stella si sono affidati nella gestione a Giuseppe Misuriello dell’Antica Osteria Marconi. Un patròn di grande esperienza, capace di pensare al pubblico rielaborando una cucina di territorio fatta di grandissima materia prima, poche ma buone di idee di alleggerimento e tanta gioia nel piatto.

La Locanda Severino è per noi un posto del cuore, siamo a dieci minuti dall’uscita Polla dell’Autostrada Salerno-Reggio. Otto stanze per rinfrancarsi in un territorio ancora fuori dalle rotte turistiche adatto a chi ama il viaggio: siamo nella terra del carciofo bianco, delle grotte di Pertosa, a venti minuti dalla incredibile Certosa di San Lorenzo a Padula, vicino il borgo di Teggiano, non lontano dal monte Cervati, la vetta più alta della Campania. Si producono olio, tanti caseifici di latte vaccino, ortaggi di qualità. Insomma un week end nell’Appennino Meridionale che vale la pena di spendere se siete in viaggio o anche come meta. Caggiano è a quota 800 metri e se questo vi procura disagi in inverno potete capire la bellezza di sostare qui durante le estati tropicali che stiamo vivendo.

L’ambiente è semplice, arredato con gusto. Troverete qui la passione per l’olio e il vino e le stesse soppressate prodotte da Franco, dentista che ha investito nella gastronomia e nell’azienda agricola perché legato alla tradizione.